homepage-slide-2
imgcopertina

PROTESI ALL'ANCA

tecnica mini invasiva con accesso anteriore

imgcopertina2

GUIDE PER PROTESI

DI GINOCCHIO NAVIGATE


ORARIO APPUNTAMENTI

Per avere un colloquio con il Dott. Giulini consulta la tabella e compila il form sottostante

 

Ospedale San Bonifacio
Via Circonvallazione,
1 – 37047 S.Bonifacio (VR)
Telefono: 045 6138562 / 045 6138568


VIDEO

Guarda i video degli interventi del dottore

 

LEGGI TUTTO

protesi-anca-home protesi-ginocchio-home

PROTESI D’ANCA SECONDO TECNICA MIS

Negli ultimi anni si è sviluppato un grande interesse nell’eseguire interventi di impianto di protesi d’anca attraverso minime incisioni cutanee e vie d’accesso meno invasive: la cosiddetta “chirurgia mini-invasiva” (MIS).

GUIDE PER PROTESI DI GINOCCHIO NAVIGATE

Per aumentare il grado di soddisfazione del paziente e ridurre al minimo il rischio di fallimento dell’impianto si utilizzano le guide di navigazione operatoria che permettono di eseguire resezioni ossee precise ed un bilanciamento legamentoso ottimale della protesi.

PRENOTA UNA VISITA

Verrai ricontattato per fissare un appuntamento con il dottore

prenota

L’ORTOPEDIA

LE PROTESI

IL PERCORSO PROFESSIONALE DEL DOTT. GIULINI

Dalla laurea in medicina al ruolo di primario

Laurea in medicina e Chirurgia 1983

Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia 1991

Responsabile Servizio di Traumatologia e Medicina dello Sport dell’Ospedale Civile Maggiore di Verona 2003

Direttore (Primario) dell’U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale G. Fracastoro di San Bonifacio dell’ ULSS 20 di Verona
2008

LE ULTIME NEWS

Che cos’è l’impianto di protesi di spalla?

25

Ott, 2017

Che cos’è l’impianto di protesi di spalla?

By: | Tags:

L’artroprotesi di spalla rappresenta il progresso più significativo della chirurgia della spalla negli ultimi 50 anni; la sua introduzione ha pressoché azzerato il numero di artrodesi e di resezioni gleno-omerali del passato. I principali obbiettivi che deve raggiungere la…

LEGGI TUTTO
Artroplastica totale del ginocchio

19

Ott, 2017

Artroplastica totale del ginocchio

By: | Tags:

La chirurgia protesica del ginocchio rappresenta una delle principali branche in evoluzione dell’ortopedia. La necessità di fornire al paziente la risoluzione del dolore artrosico, di migliorare l’articolarità del ginocchio e di ripristinare l’arto inferiore sono i principali obbiettivi che devono essere prefissati nell’approcciare la soluzione chirurgica. L’artroplastica totale del ginocchio mostra generalmente ottimi risultati clinici, ma la cinematica del ginocchio dopo l’artroplastica totale è diversa dalla cinematica fisiologica. (altro…)

LEGGI TUTTO
La chirurgia pre-guidata

13

Set, 2017

La chirurgia pre-guidata

By: | Tags:

Nell'attuale chirurgia ricostruttiva del ginocchio i modelli protesici e la tribologia garantiscono curve di sopravvivenza molto più lunghe. Nessun impianto di protesi totale però, è in grado di ricreare una normale biomeccanica del ginocchio. Un accurato posizionamento delle componenti protesiche rappresenta un importante fattore nella chirurgia protesica del ginocchio.  (altro…)

LEGGI TUTTO

INCONTRA IL DOTTORE

DOTT. GIAN MARIA GIULINI

ORTOPEDICO

Direttore di Unità Operativa - Ortopedia e Traumatologia

DOMANDE FREQUENTI

Chi si deve rivolgere allo specialista ortopedico ?

Si consiglia la visita ortopedica a tutti coloro che avvertano dolori alle articolazioni, o evidenzino una limitazione dei movimenti articolari, che presentino difficoltà e dolore a camminare, o che riscontrino deformità delle ossa, delle parti molli e delle articolazioni. Anche persone che hanno subito un trauma come fratture , distorsioni e contusioni, devono rivolgersi ad un esperto ortopedico.

Quali esami prescrive lo specialista ortopedico ?

Lo specialista ortopedico può prescrivere degli accertamenti di diagnostica Strumentale per ottenere una diagnosi accurata. Gli esami maggiormente prescritti in ortopedia sono: radiografie, ecografie, Risonanza magnetica nucleare (Rmn), Tomografia computerizzata (Tc), Elettromiografia (Emg),scintigrafia ossea, esami ematici.

Cosa si intende per meniscosi ?

La meniscosi è un fenomeno degenerativo che interessa i menischi.
I menischi sono strutture fibrocartilaginee interposte tra il femore e la tibia ed hanno la funzione di assorbire gli urti, migliorare la congruenza e la stabilità articolare , distribuire il liquido sinoviale utile per il nutrimento della cartilagine .
In sostanza i menischi sono grossolanamente paragonabili a degli ammortizzatori. Condizioni predisponenti di tipo genetico , sovraccarichi funzionali di vario genere (lavoro , sport, sovrappeso ecc. ) e malattie degenerative o infiammatorie possono condurre ad un “indebolimento” del menisco ; pertanto la condizione di meniscosi è inquadrabile in un più ampio quadro di degenerazione dell’articolazione. La meniscosi di per se se stessa non è suscettibile di trattamento chirurgico .

Hai necessità di un’intervento di protesi all’anca ?

La decisione di sottoporsi all’intervento chirurgico di sostituzione protesica dell’anca dovrebbe essere presa in cooperazione tra te, i tuoi familiari, il tuo medico di famiglia ed il chirurgo ortopedico. In genere si inizia con una valutazione da parte del chirurgo ortopedico.

Cosa aspettarsi dopo l'intervento di protesi all'anca?

Un fattore importante nel decidere se sottoporsi o meno ad un intervento di coxartrosi (protesi all’anca) è comprendere quello che ci si deve aspettare dopo. Più del 90% delle persone che hanno eseguito l’intervento manifesta una drastica riduzione del dolore all’anca ed un significativo miglioramento nella capacità di svolgere le comuni attività della vita quotidiana. La protesi però non permetterà di fare di più di quanto si faceva prima di sviluppare l’artrosi. Con gli anni e la normale attività la protesi può cominciare a “scollarsi” dall’osso ed iniziare a diventare dolorosa. Per questo si devono evitare l’aumento di peso corporeo e le attività sportive ad alto impatto come la corsa, il salto e lo sci. Si possono fare passeggiate illimitate, nuoto, golf, bicicletta, ballo, e altri sport a basso impatto. Eseguendo attività adeguata la protesi può durare per molti anni.

Quando potrò tornare a guidare dopo un intervento di protesi all'anca ?

Guidare è una capacità individuale. Tornare a guidare per alcuni pazienti è più semplice perché recuperano presto la coordinazione. In linea generale noi consigliamo di attendere la visita del primo mese per attendere un giudizio.